Gravidanza a rischio: un ambulatorio dedicato

Gravidanza a rischio: un ambulatorio dedicato

Presso l’Ospedale Villa Betania è attivo un servizio dedicato alla donne in attesa con patologie pre-esistenti o insorte in gravidanza
Gravidanza a rischio: un ambulatorio dedicato Alcune volte l’attesa per l’arrivo di un figlio può essere accompagnata da condizioni patologiche pre-esistenti o insorte in gravidanza che necessitano di un specifico monitoraggio ambulatoriale al fine di ridurre i rischi di morbosità e morbilità per la madre ed il bambino. Per queste donne, è attivo un Servizio di Gravidanza a rischio con visite ambulatoriali bi-settimanali presso il Dipartimento Materno-Infantile all’interno del blocco Sala Parto. Il numero di pazienti che ogni anno accede all’ambulatorio è in netto incremento visto l’avanzamento dell’età media materna al momento della gravidanza, l’insorgenza frequente di patologie più o meno gravi legate alla gravidanza, la gemellarietà.

Le patologie che più frequentemente si presentano in ambulatorio sono sia materne come ipertensione, diabete, gravidanza multipla, miomatosi uterina, minaccia di parto pretermine che fetali quali malformazioni, IUGR, aritmia.

L’ambulatorio segue le donne inviate dal proprio ginecologo all’insorgenza della condizione patologica materna o fetale, in seguito alla compilazione di un cartella di Gravidanza a Rischio. Durante le visite alle donne vengono rilevati i parametri vitali (peso, PA, temperatura,..), sottoposte a controlli ecografici e monitoraggio cardiotocografico del benessere fetale. Le gravide, inoltre vengono seguite anche sotto il profilo biochimico con prelievi di sangue effettuati direttamente in ambulatorio dall’infermiere dedicato. Per alcune patologie è richiesto un approccio multidisciplinare: per cui le pazienti ricevono consulenze immediate con varie figure specialistiche come l’anestesista, l’epatologo, psicologo ecc. in una gestione completa e integrata della persona. L’ambulatorio è in continuo scambio di informazioni con la Terapia Intensiva Neonatale (TIN), così da programmare una nascita protetta e consapevole di tutti rischi e le complicanze che potrebbero presentarsi.

* Ginecologo
** Ostetrica

 

 

Condividi