IMMA COMO È LA NUOVA RESPONSABILE DELL’AREA INFERMIERISTICA

IMMA COMO È LA NUOVA RESPONSABILE DELL’AREA INFERMIERISTICA

Dal 1 gennaio sostituirà Elena Raucci che lascia l’ospedale dopo 40 anni
del 15 Nov 2018
IMMA COMO È LA NUOVA RESPONSABILE DELL’AREA INFERMIERISTICA Se l'Ospedale Evangelico Betania funziona bene lo si deve molto al lavoro di infermiere ed infermieri, “il cuore dell’ospedale” come suole ripetere il Presidente Luciano Cirica. Il funzionamento della macchina dell’assistenza è in mano alla stessa donna da 40 anni, Elena Raucci, che dal 1 gennaio 2019 va in pensione. Al suo posto subentra Imma Como, la Coordinatrice della Neonatologia, un’altra donna che ha contribuito in maniera significativa alla storia dell’ospedale. Con entrambe abbiamo fatto un bilancio del passato e allo stesso tempo ragionato sul futuro.
 
Elena Raucci è una delle persone che lavora da più tempo nell’Ospedale. Ci arrivò nel settembre 1978 iniziando a lavorare come infermiera professionale, quando l’ospedale era ancora diretto da Teofilo Santi, il fondatore, che ha conosciuto personalmente. Dal 1982 è stata la coordinatrice delle infermiere ostetrico-ginecologiche fino al 2000 quando ha assunto la responsabilità del settore infermieristico. È con gli infermieri e tramite loro nel rapporto con i pazienti e le loro famiglie, secondo lei, che l’Ospedale si gioca la sfida dei prossimi anni. “È stata la qualità nelle relazioni con i pazienti il nostro punto di forza nell’assistenza rispetto ad altri luoghi di cura, pubblici e privati. Il tratto caratteristico del nostro ospedale, come l’aveva immaginato il dott. Santi, è nel prendersi cura del malato, non solo nel curarlo”, racconta la Raucci. “Qui abbiamo sempre privilegiato l’attenzione al paziente oltre alla terapia, perché riteniamo sia una componente fondamentale della medicina”, continua Elena, “Cerco di avere un rapporto diretto e quotidiano con ogni infermiere ed operatore sanitario ed esigo che loro lo abbiano con i nostri pazienti e i loro familiari. Il nostro lavoro, il lavoro di infermiere, sarà sempre più importante per il funzionamento dell’ospedale. E, per la mole di lavoro, notevolmente aumentata negli ultimi anni, richiederà una organizzazione sempre più efficiente”.

Ed è proprio il miglioramento continuo dell’organizzazione l’obiettivo principale di Imma Como nel nuovo ruolo di Responsabile dell’Area infermieristica che assumerà il primo gennaio 2019. “Il nuovo corso sarà, senza dubbio, in continuità con il lavoro fatto da Elena Raucci, da cui ricevo un’eredità importante, sia in termini professionali che di risultati raggiunti. “L’idea è di formalizzare le nuove esigenze di infermiere, infermieri ed Operato Sanitario, in un Piano assistenziale che proponga un approccio organizzativo più sistematico, anche grazie al supporto della tecnologia e della digitalizzazione della cartella sanitaria. L’obiettivo è di favorire una maggiore integrazione tra tutti i reparti dell’ospedale proprio attraverso la figura dell’infermiere. E’ necessario ripensare il nostro ruolo in funzione delle nuove esigenze dei reparti e dei pazienti. Le aspettative dei malati sono cambiate, così come sono cambiate le necessità assistenziali”. Imma Como è entrata in ospedale nel 1983 e oggi è la caposala della Neonatologia e TIN. “Vorrei partire da una campagna d’ascolto degli operatori e dei pazienti. I dati raccolti saranno elaborati da un gruppo di lavoro interdipartimentale. Oggi ho ben chiara la situazione, anche grazie alla visione a 360° che deriva da oltre 35 anni di lavoro nel Dipartimento materno-infantile, senza dubbio quello più trasversale a tutti i reparti dell’ospedale, dove abbiamo già sperimentato l’integrazione tra medici e infermieri provenienti da altre aree mediche. E’ necessario ripensare il nostro ruolo in funzione delle nuove esigenze dei reparti e dei pazienti”.
 

 

Condividi