LA TERAPIA INTENSIVA NEONATALE APRE LE PORTE ALL’OSTEOPATIA

LA TERAPIA INTENSIVA NEONATALE APRE LE PORTE ALL’OSTEOPATIA

Introdotto a gennaio 2018 il trattamento manuale fa molto bene ai piccoli pazienti
del 23 Lug 2018
LA TERAPIA INTENSIVA NEONATALE APRE LE PORTE ALL’OSTEOPATIA II bilancio dei primi sei mesi di introduzione dell’osteopatia nella Terapia Intensiva Neonatale del nostro ospedale è più che positivo. Il massaggio osteopatico è ritenuto sempre più importante per il benessere dei nati pretermine e oggi viene effettuato sistematicamente a tutti i nati prematuri per aiutarli ad affrontare e superare le difficoltà derivanti dalla nascita prima della 37ma settimana e quelle legate all’ospedalizzazione.
 
Dal mese di gennaio 2018 l’Osteopatia è entrata a far parte a pieno diritto dell’offerta assistenziale che l’Ospedale Evangelico Betania mette a disposizione dei piccoli pazienti ricoverati presso l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia diretta dal dott. Marcello Napolitano.
 
Da tempo erano ormai evidenti le difficoltà di questi piccoli pazienti legate soprattutto all’immaturità degli organi e ai danni secondari dovuti alle lunghe ospedalizzazioni e, quindi, grazie alla preziosa collaborazione con la dott.ssa Teresa Ferola, il trattamento manuale osteopatico ora è presente come ulteriore sostegno alla salute dei piccoli pazienti e come aiuto per esprimere al meglio alcune loro funzioni.
 
Il massaggio dolce, come viene chiamata l’osteopatia, è molto importante per il neonato prematuro per stimolare il sistema neuropsicomotorio, con gesti non invasivi.
 
La TIN dell’Ospedale Betania è tra le prime ad introdurre l’osteopatia in Campania e nel Mezzogiorno, sulla scia delle esperienze positive di altre Terapie Intensive Neonatali del Centro/Nord Italia, dove è praticata da tempo.
Proprio guardando ai risultati positivi di collaborazione osteopatica in neonatologia nei 22 ospedali italiani in cui è presente, anche il team dell’Ospedale Evangelico Betania ha aggiunto un tassello in più nella pratica osteopatica in ambito neonatologico.
 
Il trattamento osteopatico non interferisce con le procedure cliniche standard  e con la normale attività di reparto ma è una pratica manuale aggiuntiva, secondo le indicazioni del Direttore del reparto e in tutti i casi in cui i medici lo ritengano necessario.
 
“Alla luce dei primi sei mesi di lavoro dall’introduzione dell’osteopatia” – racconta il dott. Marcello Napolitano, Direttore della UOC di TIN e Neonatologia– “e sulla base del feedback positivo al trattamento dei piccoli pazienti e da parte dei genitori, che hanno ben accolto questa innovazione, percependola come un sostegno terapeutico ormai indispensabile a tutela della salute dei propri figli, l’osteopatia diviene a pieno titolo parte dell’offerta assistenziale della nostra Terapia Intensiva Neonatale”
 
 
Sostieni il nostro impegno con una donazione, anche minima, all’Associazione Pulcini combattenti onlus che sostiene questa e altre attività della Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Evangelico Betania. Ogni contributo è importante!
 
Puoi donare il tuo contributo con un Bonifico bancario
IBAN IT47U0760103400001037143714
C/C n. 1037143714
 
 

 

Condividi