Servizio di Psicologia Clinica

Servizio di Psicologia Clinica

Il Servizio di Psicologia clinica è stato istituito il 1 marzo 2002, e da allora collabora attivamente con tutti i Dipartimenti dell'Ospedale e si rapporta, secondo necessità, ad ogni singola Unità Operativa. 

Diverse le attività svolte dal Servizio di Psicologia clinica che sono organizzate in:

Supporto psicologico ai pazienti ricoverati ed ai loro familiari, opera su richiesta specifica del paziente o su richiesta dl reparto. Il supporto propone aiuto ed ascolto a chi è sofferente; lavorando sull’accettazione della malattia, monitorando le situazioni di ansia quando ne minacciano il decorso. Per alcuni tipi di utenti (ad esempio: mamme in attesa, pazienti oncologici...) sono organizzati interventi specifici su progetti innovativi, con l’applicazione di protocolli diagnostici e terapeutici di particolare interesse scientifico.

Formazione e supervisione ai team di lavoro. In cooperazione con Ufficio Formazione Aziendale e i diversi Reparti si assicura un supporto agli operatori sanitari ospedalieri per prevenire situazioni di stress e malessere, ma principalmente per potenziare la qualità della relazione con il paziente e partecipare all’opera di umanizzazione del ricovero in ospedale.

Segretariato sociale. Si organizza in: attività informativa ed orientativa nei confronti del paziente ospedalizzato e del nucleo familiare; formulazione di una diagnosi sociale, ove questa sia richiesta; definizione – in collaborazione con gli altri operatori coinvolti – di un progetto; esecuzione dello stesso con azioni dirette o mediante invio ai servizi territoriali competenti.

Psicoterapia per gli utenti esterni. L’intervento è diretto in modo privilegiato a persone con disagio esistenziale e difficoltà relazionali che decidono di interrogarsi sul proprio malessere e cercano un ambiente dove sia possibile occuparsi dei cambiamenti evolutivi che la vita quotidiana pone. L’ambulatorio funziona in regime di intra moenia.

 

Psicologia ed obesità

La cura dell’obesità richiede percorsi diagnostici e terapeutici che tengano conto della complessità delle cause di questa patologia, delle numerose complicanze associate e della sua rilevanza psicosociale. Lo studio e la cura dell’obesità sono dunque il luogo privilegiato dell’integrazione tra competenze mediche e psicologiche. Il trattamento inoltre pone la massima attenzione allo sviluppo di una relazione collaborativa e  di fiducia reciproca tra terapeuta e paziente, con lo scopo di creare uno spazio in cui il paziente si sente totalmente accolto e supportato nell’affrontare le sue difficoltà. Oltre al colloquio clinico possono essere utilizzati altri strumenti di studio e conoscenza quali tests psicologici, questionari di personalità, scale cliniche e psicopatologiche. Sistemi di valutazione sono inoltre impiegati per verificare i progressi della terapia nel raggiungere gli scopi prefissati e come giuda per mettere a punto le componenti del trattamento.

 

Tirocini formativi

Il Servizio di Psicologia è convenzionato per il tirocinio post-laurea con:

ed è convenzionato per il suo tirocinio di specializzazione in psicoterapia con:

 

 

dott. Antoniomaria SALZANO


Ubicazione: terzo piano
Contatti: 081/5912366


Orario di visita: tutti i giorni dalle 14.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 20.00