AMBULATORI, RISPETTARE LE REGOLE PER LA SICUREZZA DI TUTTI

AMBULATORI, RISPETTARE LE REGOLE PER LA SICUREZZA DI TUTTI

All'accesso in ospedale installato un termoscanner. Pre-triage per tutti i pazienti
del 26 Giu 2020
AMBULATORI, RISPETTARE LE REGOLE PER LA SICUREZZA DI TUTTI
Dal 4 maggio l’attività ambulatoriale è ripresa con le nuove regole emanate dalla Direzione Generale per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del Servizio Sanitario Regionale il 28 aprile 2020. È fondamentale rispettarle tutti per far si che il servizio funzioni al meglio. Per l’accesso agli ambulatori, così come per tutti gli accessi in ospedale, è previsto il triage nella stanza della ex cappellania dove i pazienti che saranno sottoposti a breve anamnesi, al controllo della temperatura corporea, disinfezione delle mani con gel idroalcolico e muniti di mascherina chirurgica qualora la mascherina da essi indossata dovesse risultare non idonea o nel caso il paziente dovesse indossare una mascherina mod. FFP2 con valvola.
 
 
I CONTROLLI ALL'ACCESSO
All’ingresso in ospedale, nell’atrio, il flusso di pazienti viene regolato dagli addetti alla vigilanza che sono in collegamento con il nostro personale OSS degli ambulatori; questi ultimi sono tenuti a regolare i flussi al piano seminterrato facendo in modo che per ogni ambulatorio attivo ci sia un solo paziente seduto in attesa.  Provvederanno loro a contattare la vigilanza per avvisare di far accedere alla zona ambulatori il paziente successivo man mano che le visite saranno state eseguite.
 
All’accesso all’ospedale inoltre è stato installato un termoscanner che è in grando di rilevare automaticamente la temperatura. Per garantire la sicurezza di tutti, i pazienti che accedono all’ospedale sia per attività istituzionali che intramoenia vengono sottoposti a triage nella stanza della cappellania dove vengono forniti dell'apposita scheda attestante l'effettuazione del triage; i pazienti saranno sottoposti a breve anamnesi, controllo della temperatura corporea, disinfezione delle mani con gel idroalcolico, muniti di mascherina chirurgica qualora la mascherina da essi indossata dovesse risultare non idonea.
 
Il numero massimo di pazienti convocati dai reparti per ciascuna attività di Medicazione, Pre­ospedalizzazione, PACC, Consulenze e Visite anestesiologiche non può superare le 10 unità per ciascun blocco di attività; per quanto attiene l'attività intramoenia dovrà essere prenotata una visita ogni 30 minuti per ciascun medico e non sarà possibile in alcun caso prenotare o protrarre l'ambulatorio oltre il termine stabilito.
Al termine di ciascun ambulatorio o attività istituzionale l'OSS addetto agli ambulatori eseguirà una sanificazione della scrivania, degli apparecchi elettromedicali, del lettino visita, delle maniglie delle porte e provvederà alla rimozione dei contenitori di rifiuti speciali.
Gli OSS della cosiddetta Squadra Covid provvedono alla frequente sanificazione con ipoclorito dell'ascensore,  dei corrimano delle scale e dei percorsi dall'atrio agli ambulatori
 
Persistendo la necessità  di  riservare  al  Pronto  Soccorso  una  quota  di  stanze  di  isolamento necessarie per i pazienti Covid-2019 ed avendo avuto dall'Autorità Regionale  l'autorizzazione  a riprendere le attività di ricovero di elezione ed ambulatoriali è stato necessario riorganizzare la distribuzione  degli  ambulatori  al  piano  seminterrato  per  consentire  un'equa  fruibilità  a  tutti   i reparti”, spiega il Direttore Sanitario, dott. Antonio Sciambra.


IL RISPETTO DELLE REGOLE 
Si  raccomanda  la massima  osservanza  delle  norme per l’accesso in ospedale, il rispetto degli orari  di visita  e  di occupazione  dei  locali. Si  ricorda che la mancata osservanza delle norme potrebbe  portare  alla  chiusura  delle  attività ambulatoriali da parte degli organi di controllo regionali oltre che ad un concreto rischio di corresponsabilità nell'eventuale contagio da  paziente  a  paziente  o  da  paziente  ad  operatore. 
 
Sarà posta  particolare  attenzione  nel  vigilare  su  eventuali  comportamenti  difformi   alle   presenti  direttive, sia aziendali che regionali, ed, in caso di rilievo di mancato rispetto delle regole, saranno poste in essere le dovute sanzioni.

 
NUMERI UTILI
I pazienti interessati alle attività dell’ospedale potranno contattare il CUP, Centro Unico di Prenotazione, per prenotare una prestazione telefonicamente 081 5912159 e/o chiedere informazioni 081-5912378.

 

 

Condividi