Il nuovo numero del magazine Betania Informa

Il nuovo numero del magazine Betania Informa

In primo piano "Il modello Betania nella lotta ai tumori"
del 03 Apr 2021
Il nuovo numero del magazine Betania Informa

“Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato l’anno più difficile nella lotta al cancro ma noi non abbiamo mollato e, seppur tra mille difficoltà, siamo riusciti a raggiungere risultati significativi per i pazienti ma anche per la nostra struttura”. Risponde così il dott. Giuseppe Barberis alla prima domanda dell’intervista che apre il nuovo numero del magazine Betania Informa dedicato alla "modello Betania" nella lotta ai tumori.

“Nel 2020 abbiamo effettuato oltre 3200 trattamenti, un numero veramente alto per le possibilità del nostro ospedale: 250-300 terapie al mese, anche nei mesi del lockdown”, continua il primario di Oncologia che aggiunge: “Voglio esprimere un sentito ringraziamento a tutti i nostri operatori che negli ultimi 12 mesi, dal marzo scorso, hanno fatto uno sforzo enorme per garantire la continuità assistenziale e la qualità nelle cure”.
 
La continuità assistenziale nella battaglia al cancro è stata la sfida più impegnativa portata avanti (e vinta) dall’Ospedale Evangelico Betania durante l’emergenza sanitaria. In questo numero del giornale presentiamo, dunque, i risultati raggiunti dall’Unità di Oncologia e da quelli di Senologia dando voce, oltre a Barberis, al dott. Agostino Vanore, primario di Senologia,  alla dott.ssa Daniela Imperato, coordinatrice infermieristica dell’Unità di Oncologia e alla dott.ssa Rosa Giannatiempo, Responsabile dell’UOD di Anatomia Patologica.
Tra gli altri argomenti, la dott.ssa Stingone, risk manager dell’Opedale parla degli errori che si commettono in terapia farmacologica. Il dott. Franco Messina, Direttore del Comitato scientifico parla dell’attività scientifica durante la pandemia. Il Direttore Generale, Luciano Cirica, nella consueta rubrica di management parla dell’importanza della valutazione del personale sanitario. Poi, ancora, spazio all’iniziativa della Pasqua in TIN, che ha visto per il secondo anno vede la Terapia Intensiva Neonatale addobbata a festa per la Pasqua e al il primo impianto bioinduttivo alla spalla effettuato in Campania dalla equipe del dott. Giacomo Negri.
Infine il pastore Vincenzo Polverino in un periodo in cui l’Istat ci dice che i poveri sono aumentati di un milione (!) ci ricorda che “il Vangelo più autentico è l’aiuto ai più poveri”. Secondo la presidente Cordelia Vitiello è proprio la povertà dilagante la sfida più grande per i cristiani: La creazione di un vaccino in così poco tempo, come mai accaduto prima nella storia, e la campagna vaccinale, che nonostante tutto procede, ci fanno intravedere la luce in fondo al tunnel. Ma la crisi prodotta dalla pandemia ha avuto effetti devastanti sulle persone, sulle famiglie, sulle donne, sui disabili, sui giovani, sui bambini” afferma Cordelia Vitiello
 
Scarica il nuovo numero di Betania Informa

 

Condividi