PERCHÉ SCEGLIERE L’OSPEDALE BETANIA PER NASCERE O CURARSI?

PERCHÉ SCEGLIERE L’OSPEDALE BETANIA PER NASCERE O CURARSI?

Nel nuovo numero di Betania Informa le risposte dei direttori del materno-infantile (Napolitano), ginecologia (Scognamiglio), della chirurgia (Bottino) e dei Servizi diagnostici (Abete)
del 12 Apr 2019
PERCHÉ SCEGLIERE L’OSPEDALE BETANIA PER NASCERE O CURARSI? Il nostro è un ospedale a misura di famiglia, cioè è pensato per mettere a proprio agio sin dall’inizio del percorso nascita mamma, papà, e, quando nasce, il bambino o la bambina”. Nelle parole del dott. Stefano Scognamiglio, responsabile della UOC di Ostetricia e Ginecologia si può riassumere il motivo che spinge decine di migliaia di persone ogni anno a scegliere di farsi curare all’Ospedale Evangelico Betania.
Nel nuovo numero di Betania Informa, il magazine dell’Ospedale, abbiamo provato a raccontare le ragioni che sono dietro la scelta di queste persone dando voce ai direttori di quattro reparti strategici: i dott. Napolitano e Scognamiglio per il materno-infantile, il dott. Bottino per la chirurgia e il dott. Abete per radiologia.
Ma la vera novità di questo numero del giornale è l’intervista alla dott.ssa Sonja Chiappetta, da poco più di un mese in forze al nostro Ospedale, dove è arrivata dalla Germania. Un raro caso di emigrazione al contrario. La dott.ssa Chiappetta, chirurga, esperta di obesità, che ha scelto volontariamente di trasferirsi in Italia e a Napoli, lavorerà nell’equipe del dott. Bottino. 35 anni, italo-tedesca, un premio come miglior scienziato tedesco appena ricevuto a Francoforte, dopo la laurea in Medicina all’Università Goethe di Francoforte, si è specializzata in chirurgia bariatrica con il prof. Rudolf Weiner, tra i maggiori esperti mondiali e direttore della Sana Klinikum Offenbach, ritenuto il più importante e grande centro per il trattamento dell’obesità.
L’arrivo di Sonja Chiappetta coincide con la nomina a direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia del dott. Vincenzo Bottino, a cui abbiamo chiesto di fare il punto della situazione sull’attività chirurgica nell’ospedale e delineare le prospettive future.

Di futuro parla anche il dott. Marcello Napolitano, neo direttore del Dipartimento materno-infantile, nell’intervista in cui spiega perché è consigliabile scegliere di far nascere il proprio bambino o bambina all’Ospedale Betania.
Di innovazione in radiologia parla invece Andrea Abete, che presenta una grande novità: l’apertura 24 ore su 24 della radiologia. Spazio, come sempre, anche alle iniziative della Fondazione Evangelica Betania come il nuovo progetto “La sanità delle periferie. La sanità della solidarietà” promosso assieme alle associazioni “Nuovi orizzonti” e Asius - Sanità Solidale, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e provincia. 
La sfida che ci siamo posti per i prossimi tre anni, i primi del mio mandato da Presidente, è quella della solidarietà”, afferma la neo Presidente Cordelia Vitiello nell’editoriale – “E vogliamo portarla avanti con tutte le risorse, umane e strumentali, che abbiamo a disposizione. Ma senza il vostro aiuto, l’aiuto di ognuno di voi, non sarà possibile”.
Da questo numero di Betania Informa, il primo del 2019, il nuovo Direttore Generale, Luciano Cirica, racconta il funzionamento della macchina organizzativa. Cosa c’è dietro il funzionamento dell’ospedale, di un reparto, l’organizzazione e le dinamiche che consentono la buona riuscita di un intervento chirurgico; e ancora i progetti in corso, gli obiettivi e le persone che vi lavorano.


Leggi e scarica Betania Informa

 

Condividi