Medicina interna: l’importanza di una corretta diagnosi

Medicina interna: l’importanza di una corretta diagnosi

Il bilancio delle attività del direttore dell'Unità Operativa, Dott. Massimiliano De Seta
del 10 Dic 2019
Medicina interna: l’importanza di una corretta diagnosi “Il Servizio di Endoscopia Digestiva supporta le attività clinico diagnostiche principalmente dei reparti di Chirurgia e Medicina, esegue esami e procedure endoscopiche in emergenza-urgenza a supporto del Pronto Soccorso, in particolare per pazienti epatopatici cronici affetti da emorragie digestive, effettua attività ambulatoriale in favore di pazienti esterni in regime di convenzione con il SSR”. Il Dott. Massimiliano De Seta racconta cosa fa l’Unità di Endoscopia Digestiva di cui è direttore.

Durante il 2018 sono stati eseguiti ben 3.685 esami endoscopici (3.553 nel 2017, 3.476 nel 2016), cioè più di 10 al giorno. Di questi 2.089 sono state esofagogastroduodenoscopia ( EGDS) e 1.596 colonscopie, 1.064 per pazienti interni e 2.621 per pazienti esterni. Dal 2018 è stata estesa la disponibilità del servizio articolandola su 12 ore giornaliere dal lunedì al venerdì con una reperibilità il sabato, per far fronte alle esigenze del Pronto Soccorso e garantire una maggiore fruibilità ai pazienti ambulatoriali. Tale organizzazione, comprendente delle sedute operative particolarmente impegnative per polipectomie in regime di ricovero, ha portato ad un complessivo aumento quantitativo e qualitativo delle prestazioni erogate con esecuzione in elezione o in emergenza/urgenza di polipectomie, mucosectomie, legatura di varici esofagee e sclerosi di varici gastriche, coagulazione di GAVE mediante APC (Argon Plasma Coagulation), emostasi iniettiva, meccanica e termica di lesioni emorragiche, dilatazione idropneumatica di stenosi, posizionamento e rimozione di palloni intragastrici per l’obesità, tatuaggio di lesioni nel preoperatorio, rimozione di corpi estranei, posizionamento di PEG.

L'Unità di Endoscopia digestiva può contare anche su un'attività di collaborazione scientifica con l’Università Federico II di Napoli, Dipartimento di Agraria, che ha portato negli anni precedenti alla pubblicazione di lavori scientifici su riviste internazionali quali FEBS LETTERS.
 

 

Condividi